Креирајте сајт

Размислите данас о једноставном позиву да волите Бога и ближњег

“Maestro, quale comandamento della legge è il più grande?” Matteo 22:36

Questa domanda è stata posta da uno degli studiosi della legge nel tentativo di mettere alla prova Gesù. È chiaro, dal contesto di questo brano, che il rapporto tra Gesù e i capi religiosi del suo tempo stava cominciando a diventare controverso. Cominciavano a metterlo alla prova e cercavano persino di intrappolarlo. Tuttavia, Gesù ha continuato a zittirli con le sue parole di saggezza.

In risposta alla domanda di cui sopra, Gesù zittisce questo studioso della legge dando la risposta perfetta. Dice: “Amerai il Signore, il tuo Dio, con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo comandamento. Il secondo è simile: amerai il tuo prossimo come te stesso ”( Matteo 22: 37-39 ).

Con questa dichiarazione, Gesù fornisce un riassunto completo della legge morale contenuta nei Dieci Comandamenti. I primi tre comandamenti rivelano che dobbiamo amare Dio soprattutto e con tutte le nostre forze. Gli ultimi sei comandamenti rivelano che dobbiamo amare il nostro prossimo. La legge morale di Dio è semplice quanto l’adempimento di questi due comandamenti più generali.

Ma è tutto così semplice? Bene, la risposta è sia “Sì” che “No.” È semplice nel senso che la volontà di Dio non è tipicamente complessa e difficile da comprendere. L’amore è enunciato chiaramente nei Vangeli e siamo chiamati ad abbracciare una vita radicale di vero amore e carità.

Tuttavia, può essere considerato difficile in quanto non solo siamo chiamati ad amare, siamo chiamati ad amare con tutto il nostro essere. Dobbiamo dare di noi stessi completamente e senza riserve. Questo è radicale e richiede di non trattenere nulla.

Rifletti, oggi, sulla semplice chiamata ad amare Dio e il tuo prossimo con tutto ciò che sei. Rifletti, in particolare, su quella parola “tutto”. Mentre lo fai, diventerai sicuramente consapevole dei modi in cui non riesci a dare tutto. Quando vedi il tuo fallimento, ricomincia con speranza il percorso glorioso di fare un dono totale di te stesso a Dio e agli altri.

Signore, scelgo di amarti con tutto il mio cuore, mente, anima e forza. Scelgo anche di amare tutte le persone come le ami tu. Dammi la grazia di vivere questi due comandamenti dell’amore e di vederli come la via verso la santità della vita. Ti amo, caro Signore. Aiutami ad amarti di più. Gesù io credo in te.