Crea sito

Rifletti, oggi, sulla chiamata che Dio ti dà per mostrare misericordia

“Quale di questi tre, secondo te, era vicino alla vittima dei rapinatori?” Rispose: “Colui che lo ha trattato con misericordia”. Gesù gli disse: “Va ‘e fa’ lo stesso”. Luca 10: 36-37

Qui abbiamo la conclusione della storia familiare del Buon Samaritano. Primo, i ladri lo picchiarono e lo lasciarono per morto. Poi passò un prete e lo ignorò. E poi passò anche un levita ignorandolo. Infine, il Samaritano è passato e si è preso cura di lui con grande generosità.

È interessante notare che quando Gesù chiese ai discepoli quale di questi tre avesse agito come un vicino, non risposero “il Samaritano”. Piuttosto, hanno risposto: “Quello che lo ha trattato con misericordia”. La misericordia era l’obiettivo principale.

È così facile essere critici e duri l’uno con l’altro. Se leggi i giornali o ascolti i commentatori delle notizie non puoi fare a meno di sentire continui giudizi e condanne. La nostra natura umana decaduta sembra prosperare nell’essere critici nei confronti degli altri. E quando non siamo critici, siamo spesso tentati di agire come il sacerdote e il levita in questa storia. Siamo tentati di chiudere un occhio su chi è nel bisogno. La chiave deve essere quella di mostrare sempre misericordia e mostrarla in sovrabbondanza.

Rifletti, oggi, sulla chiamata che Dio ti dà per mostrare misericordia. La misericordia, per essere vera misericordia, deve ferire. Deve “ferire” nel senso che ti richiede di lasciare andare il tuo orgoglio, l’egoismo e la rabbia e scegliere invece di mostrare amore. Scegli di mostrare amore al punto che fa male. Ma quel dolore è una vera fonte di guarigione in quanto ti purifica dal tuo peccato. Si dice che Santa Madre Teresa abbia detto: “Ho trovato il paradosso, che se ami finché non fa male, non ci può essere più dolore, solo più amore”. La misericordia è il tipo di amore che all’inizio può ferire, ma alla fine lascia solo l’amore.

Signore, rendimi uno strumento del tuo amore e della tua misericordia. Aiutami a mostrare misericordia soprattutto quando è difficile nella vita e quando non ne ho voglia. Possano quei momenti essere momenti di grazia in cui mi trasformi nel tuo dono d’amore. Gesù io credo in te.