Crea sito

Rifletti, oggi, su come guardi e tratti coloro i cui peccati sono in qualche modo manifesti

I pubblicani e i peccatori si stavano tutti avvicinando per ascoltare Gesù, ma i farisei e gli scribi iniziarono a lamentarsi, dicendo: “Quest’uomo accoglie i peccatori e mangia con loro”. Luca 15: 1-2

Come tratti i peccatori che incontri? Li eviti, ne parli, li deridi, li compatisci o li ignori? Si spera di no! Come dovresti trattare il peccatore? Gesù ha permesso loro di avvicinarsi a Lui ed è stato attento a loro. In effetti, era così misericordioso e gentile con il peccatore che fu duramente criticato dai farisei e dagli scribi. E tu? Sei disposto ad associarti al peccatore al punto da aprirti alle critiche?

È abbastanza facile essere duri e critici nei confronti di coloro che “lo meritano”. Quando vediamo qualcuno chiaramente smarrito, possiamo quasi sentirci giustificati nel puntare il dito e nel posarlo come se fossimo migliori di lui o come se fossero sporcizia. Che cosa facile da fare e che errore!

Se vogliamo essere come Gesù dobbiamo avere un atteggiamento molto diverso nei loro confronti. Dobbiamo agire in modo diverso nei loro confronti rispetto a come potremmo sentirci di agire. Il peccato è brutto e sporco. È facile essere critici nei confronti di chi è intrappolato in un ciclo di peccato. Tuttavia, se lo facciamo, non siamo diversi dai farisei e dagli scribi del tempo di Gesù. E molto probabilmente riceveremo lo stesso duro trattamento subito da Gesù per la nostra mancanza di misericordia.

È interessante notare che uno degli unici peccati che Gesù rimprovera costantemente è quello del giudizio e della criticità. È quasi come se questo peccato chiudesse la porta alla misericordia di Dio nelle nostre vite.

Rifletti, oggi, su come guardi e tratti coloro i cui peccati sono in qualche modo manifesti. Li tratti con misericordia? O reagisci con disprezzo e agisci con un cuore che giudica? Rimettiti alla misericordia e alla totale mancanza di giudizio. Il giudizio spetta a Cristo dare, non tuo. Sei chiamato alla misericordia e alla compassione. Se puoi offrire proprio questo, sarai molto più simile al nostro misericordioso Signore.

Signore, aiutami quando ho voglia di essere duro e di giudicare. Aiutami a rivolgere un occhio di compassione verso il peccatore, vedendo la bontà che hai messo nelle loro anime prima di vedere le loro azioni peccaminose. Aiutami a lasciare il giudizio a Te e ad abbracciare invece la misericordia. Gesù io credo in te.