سایټ جوړ کړئ

د څښتن بدلون ، د اګست 6 لپاره د ورځې سینټ

La storia della trasfigurazione del Signore
Tutti e tre i Vangeli sinottici raccontano la storia della Trasfigurazione (Matteo 17: 1-8; Marco 9: 2-9; Luca 9: 28-36). Con notevole accordo, tutti e tre collocano l’evento poco dopo la confessione di fede di Pietro secondo cui Gesù è il Messia e la prima predizione di Gesù della sua passione e morte. L’entusiasmo di Peter di erigere tende o cabine sul posto suggerisce che si è verificato durante la festa ebraica delle cabine di una settimana in autunno.

Secondo gli studiosi delle Scritture, nonostante l’accordo dei testi, è difficile ricostruire l’esperienza dei discepoli, perché i Vangeli attingono pesantemente alle descrizioni dell’Antico Testamento dell’incontro del Sinai con Dio e alle visioni profetiche del Figlio dell’Uomo. Certamente Pietro, Giacomo e Giovanni avevano intravisto la divinità di Gesù abbastanza forte da colpire la paura nei loro cuori. Un’esperienza del genere sfida la descrizione, quindi hanno usato un linguaggio religioso familiare per descriverla. E certamente Gesù li avvertì che la sua gloria e la sua sofferenza dovevano essere indissolubilmente connesse, un tema che Giovanni mette in evidenza in tutto il suo Vangelo.

La tradizione nomina il Monte Tabor come il sito della rivelazione. Una chiesa innalzata lì per la prima volta nel IV secolo fu dedicata il 6 agosto. Circa una festa in onore della Trasfigurazione fu celebrata nella Chiesa orientale da quel momento in poi. L’osservanza occidentale iniziò in alcune località intorno all’ottavo secolo.

Il 22 luglio 1456, i crociati sconfissero i turchi a Belgrado. La notizia della vittoria giunse a Roma il 6 agosto e papa Callisto III inserì la festa nel calendario romano l’anno successivo.

انعکاس
Uno dei resoconti della Trasfigurazione viene letto ogni anno la seconda domenica di Quaresima, proclamando la divinità di Cristo agli eletti e battezzato allo stesso modo. Il Vangelo per la prima domenica di Quaresima, al contrario, è la storia della tentazione nel deserto – affermazione dell’umanità di Gesù. Le due distinte ma inseparabili nature del Signore furono oggetto di molte discussioni teologiche all’inizio della storia della Chiesa; resta difficile da capire per i credenti.