Crea sito

Lettera a un bambino che sta per nascere

Caro bambino è arrivata la tua ora stai per entrare nella vita. Dopo mesi che ti hanno curato, visto, ora stai per nascere ed entrare nel mondo. Prima che tu venga qua voglio dirti alcune cose, poche, ma importanti che nessuno ti dirà oppure che dovrai imparale da solo.

Tu appena nasci sei un contenitore vuoto quello che i grandi ti trasmettono quelli apprendi e almeno per i primi anni diventerai. Quello che voglio dirti non pensare che i grandi hanno sempre ragione spesso sono in errore ed alcune volte a voi bambini non insegnano quello che si deve.

Caro bambino io invece il primo consiglio che ti do “cerca la verità”. Stai attento a vivere in questo mondo come un cieco senza guida. Tu devi cercare la verità e sin da subito. Gesù dice “cercate la verità e la verità vi farà liberi”. Tu cerca subito la verità e non essere schiavo di nessuno.

Il secondo consiglio che ti do: segui la tua vocazione. Per vocazione non intendo sacerdote, suora o consacrato ma ti dico fa quello che ti piace, ti ispira, ti fa stare bene nel farlo. Fa della tua vocazione un lavoro. Il lavoro impegna gran parte della tua giornata quindi se segui la tua vocazione e la fai diventare un lavoro passerai intere giornate ispirato dal tuo essere e sarai pieno del tuo ottimismo.

Fai opere di bene. Un giorno della tua vita ti accorgerai che non sei nato per caso ma che qualcuno ti ha creato e vedrai che quel qualcuno ti ha creato solo per amore e ti ha fatto per amare. Quindi tu durante le tue giornate semina opere di pace e di bene e vedrai che alla fine di ogni giorno sarai soddisfatto pronto a fare lo stesso il giorno seguente.

E non ascoltare quei grandi che danno consigli solo per sistemare le cose, guadagnare, andare meglio degli altri. Tu se per caso ti senti di fare una cosa e devi perdere qualcosa falla pure, segui il tuo istinto, il tuo cuore, la tua vocazione, la tua coscienza.

Ti do un ultimo consiglio di tre parole, se tu puoi “credi in Dio”.

Voglio concludere questa lettera nel dirti la cosa che tengo più al cuore “ama la Madonna la mamma di Gesù”. Forse nascerai in una famiglia atea o non cattolica ma non fa niente, tu amala lo stesso. Solo amando lei, Maria, ti sentirai un uomo privilegiato e sicuro nella vita. Non c’è uomo che è vissuto e vivrà che ha amato la Madonna e sia rimasto deluso. Solo amando la Madonna ti sentirai protetto e felice, tutto il resto è pura illusione.

Ah! E poi non dimenticare che alla fine della vita, dopo la morte, c’è il Paradiso. Quindi cerca di entrare per la porta stretta e fai quello che ti ho detto in questa lettera così vivrai una vita unica e poi continuerà dopo la morte per l’eternità dove il tuo creatore di oggi che stai per nascere ti attende anche nel tuo ultimo giorno.

SCRITTA DA PAOLO TESCIONE