Crea sito

Le religioni sono quasi tutte uguali? Non c’è modo…


Il cristianesimo si basa sulla risurrezione di Gesù dai morti – un fatto storico che non può essere confutato.

Tutte le religioni sono praticamente le stesse. Giusto?

Sono creati dall’uomo e sono il risultato di esseri umani che si chiedono del mondo in cui si trovano e che trovano risposte alle grandi domande sulla vita, sul significato, sulla morte e sui grandi misteri dell’esistenza. Queste religioni create dall’uomo sono praticamente tutte uguali: rispondono ad alcune domande della vita e insegnano alle persone a essere buone e spirituali e a rendere il mondo un posto migliore. Giusto?

Quindi la linea di fondo è che sono essenzialmente tutti uguali, ma con variazioni culturali e storiche. Giusto?

Sbagliato.

Puoi classificare le religioni create dall’uomo in quattro tipi fondamentali: (1) Paganesimo, (2) Moralismo, (3) Spiritualità e (4) Progresso.

Il paganesimo è l’antica idea che se fai sacrifici agli dei e alle dee e loro ti garantiranno protezione, pace e prosperità.

Il moralismo insegna un altro modo per compiacere Dio: “Obbedisci alle regole e ai regolamenti e Dio sarà felice e non ti punirà”.

La spiritualità è l’idea che se riesci a praticare qualche forma di spiritualità, puoi affrontare i problemi della vita. “Dimentica i problemi di questa vita. Impara ad essere più spirituale. Meditare. Pensa positivamente e ti innalzerai sopra di esso. “

Il progressivismo insegna: “La vita è breve. Sii bravo e lavora sodo per migliorare te stesso e rendere il mondo un posto migliore. “

Tutti e quattro sono attraenti in modi diversi e molte persone credono erroneamente che il cristianesimo sia una felice miscela di tutti e quattro. Cristiani diversi possono enfatizzare uno dei quattro tipi più di un altro, ma tutti e quattro sono raggruppati insieme nella forma popolare del cristianesimo che è: “Vivi una vita di sacrificio, prega, obbedisci alle regole, rendi il mondo un posto migliore e Dio si prenderà cura di te. “

Questo non è cristianesimo. Questa è una perversione del cristianesimo.

Il cristianesimo è molto più radicale. Riunisce i quattro tipi di religione artificiale e li esplode dall’interno. Li soddisfa come una cascata riempie una tazza da bere.

Invece di paganesimo, moralismo, spiritualità e progressismo, il cristianesimo si basa su un semplice fatto storico che non può essere confutato. Si chiama la risurrezione di Gesù Cristo dai morti. Il cristianesimo è semplicemente il messaggio di Gesù Cristo crocifisso, risorto e asceso. Non dobbiamo mai distogliere lo sguardo dalla croce e dalla tomba vuota.

Gesù Cristo è risorto dai morti e questo cambia tutto. Gesù Cristo è ancora vivo e attivo nel mondo attraverso la sua Chiesa. Se credi e confidi in questa sorprendente verità, allora sei chiamato a partecipare a questo evento attraverso la fede e il battesimo. Attraverso la fede e il battesimo entri in Gesù Cristo e lui entra in te. Entri nella sua Chiesa e diventi parte del suo corpo.

Questo è il clamoroso messaggio del mio nuovo libro Immortal Combat: Confronting the Heart of Darkness. Dopo aver approfondito il perenne problema del male dell’umanità, martello a casa il potere della croce e della risurrezione viva nel mondo di oggi.

La tua missione principale non è quella di tentare di compiacere Dio dandogli cose. Non è obbedire a tutte le norme e i regolamenti per cercare di compiacerlo. Non è pregare di più, essere spirituali e quindi elevarsi al di sopra dei problemi di questo mondo. Non è essere un bravo ragazzo o ragazza e cercare di rendere il mondo un posto migliore.

I cristiani potrebbero fare tutte queste cose, ma non è questo il nucleo della loro fede. È il risultato della loro fede. Fanno queste cose mentre il musicista suona musica o l’atleta pratica il suo sport. Fanno queste cose perché hanno talento e dà loro gioia. Quindi il cristiano fa queste cose buone perché è stato riempito con lo Spirito di Gesù Cristo risorto, e fa quelle cose con gioia perché vuole.

Ora i critici diranno: “Sì, certo. Non i cristiani che conosco. Sono un gruppo di ipocriti falliti. ” Certo – e quelli buoni lo ammetteranno.

Tuttavia, ogni volta che sento i cinici lamentarsi dei cristiani falliti, voglio chiedere: “Perché non provi per una volta a concentrarti su quelli che NON sono un fallimento? Posso portarti nella mia parrocchia e presentarti a un intero esercito di loro. Sono persone comuni che adorano Dio, danno da mangiare ai poveri, sostengono i bisognosi, amano i loro figli, sono fedeli nei loro matrimoni, sono gentili e generosi con i loro vicini e perdonano le persone che li hanno danneggiati ”.

In effetti, nella mia esperienza, ci sono cristiani più ordinari, laboriosi e felici che hanno almeno un moderato successo degli ipocriti di cui sentiamo così tanto parlare.

Il fatto è che la risurrezione di Gesù Cristo ha portato l’umanità in una nuova dimensione della realtà. I cristiani non sono essenzialmente un branco di benefici nevrotici che stanno cercando di compiacere il loro onnipotente papà.

Sono esseri umani che sono stati (e sono in procinto di essere) trasformati dal potere più sorprendente di essere entrati nella storia umana.

Il potere che riportò Gesù Cristo dai morti in quella buia mattina quasi duemila anni fa.