Crea sito

Il mio mal di testa è un sintomo di Covid-19?

Questo è un tipo comune di mal di testa che può essere doloroso e frustrante per molte persone. Tende a iniziare nella parte posteriore della testa e quindi andare avanti per circondare la testa.

Dalla notizia di Covid-19 , la malattia causata dal nuovo coronavirus, scoppiata a gennaio, le linee guida in tutto il mondo hanno elencato i sintomi principali come febbre, tosse e affanno.

Man mano che il virus progredisce, i sintomi non rimangono così netti. Alcune persone manifestano sintomi poco o niente, altri presentano sintomi gastrointestinali e alcuni mostrano persino sintomi neurologici.

Ma per quanto riguarda il classico mal di testa martellante? Da prove aneddotiche, molte persone che risultano positive, soffrono di mal di testa “sinusale”.

Secondo un rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità ( OMS ), un mal di testa non è il sintomo più comune di Covid-19 ed è sperimentato solo dal 14% circa dei pazienti. Tuttavia, coloro che soffrono di mal di testa dichiarano di essere piuttosto significativi e intensi.

I sintomi di coronavirus o COVID-19 variano da lievi a gravi. Molto probabilmente sono simili a un raffreddore regolare, all’influenza o alle allergie stagionali; come febbre, mal di testa, affaticamento, mal di gola e naso che cola. Tosse e mancanza di respiro sono commo …

Quando il mal di testa è un sintomo?
Se avverti regolarmente mal di testa, che si tratti di mal di testa sinusale, mal di testa da tensione o emicrania, avrai familiarità con l’agonia che può causare.

Ma perché una malattia respiratoria dovrebbe causare mal di testa? Alcuni rapporti menzionano che un piccolo numero di pazienti presenta disturbi neurologici come convulsioni, confusione, letargia grave e mal di testa.

Un articolo pubblicato sul Journal of Medical Virology riporta che il virus non si limita solo al sistema respiratorio e può quindi influire sul sistema neurologico, il che spiega sintomi come mal di testa e vomito.

Covid-19 tende anche a imitare alcuni sintomi dell’influenza “regolare” – pertanto si possono verificare mal di testa e congestione.

Se soffri di uno strano mal di testa, ma non hai altri sintomi, in particolare la febbre, probabilmente non è correlato a Covid-19.

Quali sono i meccanismi alla base di un mal di testa?

Il mal di testa primario può essere causato dalla contrazione dei muscoli del collo, portando a un comune mal di testa da tensione. Ciò può essere aggravato da stress e ansia, cattiva postura e cattiva ergonomia nell’area di lavoro.

L’emicrania, che ha un’importante componente vascolare, costituisce l’altro grande gruppo di mal di testa primari, che colpiscono dal 5% al ​​10% della popolazione.

I mal di testa secondari sono quei mal di testa causati da condizioni e infiammazioni sottostanti come un’infezione sinusale, raffreddore o influenza.

Per alcune persone, il mal di testa, in particolare l’emicrania, è spesso innescato da determinati alimenti, odori, sostanze chimiche o persino farmaci.

Non bere abbastanza acqua può anche peggiorare il mal di testa.

Quando non dovresti mai ignorare un mal di testa?

Se soffri spesso di mal di testa, molto probabilmente sai cosa li scatena e quali farmaci forniscono sollievo. Solo perché un mal di testa non è correlato a Covid-19, non dovresti ignorare un’emergenza medica. Ecco alcuni segni che il mal di testa potrebbe avere una grave causa sottostante:

È accompagnato da febbre.
È un’esperienza “prima volta” o un tipo di mal di testa che non hai mai provato prima.
Ti senti stordito, confuso e nauseato.
Si verificano discorsi confusi.
La tua vista è improvvisamente sfocata.
Il mal di testa è accompagnato da improvvisa debolezza muscolare, disturbi dell’andatura o perdita sensoriale.
Soffri di torcicollo, febbre e vomito.
Come evitare il mal di testa
Potrebbero esserci diversi fattori che potrebbero causare mal di testa. Ecco alcuni suggerimenti di base per tenerli a bada:

Lo stress e l’ansia, specialmente durante questi periodi incerti, possono causare mal di testa da tensione. Fai uno sforzo consapevole per rilassare spalle e collo e per liberare la mascella. Metti da parte 15 minuti al giorno solo per concentrarti sul relax.
Se lavori all’improvviso da casa, la tua workstation potrebbe non essere ergonomicamente sana. Assicurati di essere in grado di stare seduto, con il tuo laptop ad almeno 50 cm di distanza dagli occhi.
Assicurarsi che vi sia una ventilazione adeguata nell’area di lavoro.
Evita la disidratazione tenendo una bottiglia d’acqua sulla scrivania o sulla stazione di lavoro e bevendo sorsi regolari.
Anche quando la tua routine è sconvolta, è importante dormire bene, non troppo e non troppo poco, poiché la fatica può anche causare mal di testa.