Mepụta saịtị

Saint John Henry Newman, Saint nke ụbọchị 24 Septemba

(21 febbraio 1801-11 agosto 1890)

La storia di San Giovanni Henry Newman
John Henry Newman, il più importante teologo cattolico romano di lingua inglese del XIX secolo, trascorse la prima metà della sua vita come anglicano e la seconda metà come cattolico romano. Era un prete, predicatore popolare, scrittore ed eminente teologo in entrambe le chiese.

Nato a Londra, in Inghilterra, ha studiato al Trinity College di Oxford, è stato tutor all’Oriel College e per 17 anni è stato vicario della chiesa universitaria, St. Mary the Virgin. Alla fine ha pubblicato otto volumi di Parochial e Plain Sermons , nonché due romanzi. La sua poesia, “Dream of Gerontius”, è stata musicata da Sir Edward Elgar.

Dopo il 1833, Newman fu un membro di spicco del Movimento di Oxford, che enfatizzò il debito della Chiesa nei confronti dei Padri della Chiesa e sfidò ogni tendenza a considerare la verità come completamente soggettiva.

La ricerca storica fece sospettare a Newman che la Chiesa cattolica romana fosse in stretta continuità con la Chiesa che Gesù aveva stabilito. Nel 1845 fu accolto in piena comunione come cattolico. Due anni dopo fu ordinato sacerdote cattolico a Roma ed entrò a far parte della Congregazione dell’Oratorio, fondata tre secoli prima da San Filippo Neri. Ritornato in Inghilterra, Newman fondò le case dell’Oratorio a Birmingham e Londra e per sette anni fu rettore dell’Università Cattolica d’Irlanda.

Prima di Newman, la teologia cattolica tendeva a ignorare la storia, preferendo invece trarre deduzioni dai principi primi, proprio come fa la geometria piana. Dopo Newman, l’esperienza vissuta dei credenti è stata riconosciuta come una parte fondamentale della riflessione teologica.

Alla fine Newman scrisse 40 libri e 21.000 lettere che sopravvivono. I più famosi sono il suo volume di libro Essay on the Development of Christian Doctrine , On Consulting the Faithful in Matters of Doctrine , Apologia Pro Vita Sua – la sua autobiografia spirituale fino al 1864 – e Essay on the Grammar of Assent . Accettò l’insegnamento del Vaticano I sull’infallibilità papale notandone i limiti, cosa che molte persone che erano favorevoli a quella definizione erano riluttanti a fare.

Quando Newman fu nominato cardinale nel 1879, prese come motto ” Cor ad cor loquitur” – “Il cuore parla al cuore”. Fu sepolto a Rednal 11 anni dopo. Dopo che la sua tomba è stata riesumata nel 2008, una nuova tomba è stata preparata presso la chiesa dell’Oratorio di Birmingham.

Tre anni dopo la morte di Newman, all’Università della Pennsylvania a Filadelfia iniziò un Newman Club per studenti cattolici. Col tempo, il suo nome fu legato ai centri ministeriali di molti college e università pubbliche e private negli Stati Uniti.

Nel 2010, Papa Benedetto XVI ha beatificato Newman a Londra. Benedetto ha notato l’enfasi di Newman sul ruolo vitale della religione rivelata nella società civile, ma ha anche elogiato il suo zelo pastorale per i malati, i poveri, i lutto e quelli in prigione. Papa Francesco ha canonizzato Newman nell’ottobre 2019. La festa liturgica di San Giovanni Henry Newman è il 9 ottobre.

Ntughari
John Henry Newman è stato chiamato il “padre assente del Vaticano II” perché i suoi scritti sulla coscienza, la libertà religiosa, la Scrittura, la vocazione dei laici, il rapporto tra Chiesa e Stato e altri argomenti sono stati estremamente influenti nella formazione del Concilio documenti. Sebbene Newman non fosse sempre compreso o apprezzato, predicava con fermezza la Buona Novella con la parola e con l’esempio.

Lascia un commento

Adreesị email gị agaghị ebipụta.