Crea sito

Cosa significano i cristiani quando chiamano Dio ‘Adonai’

Nel corso della storia, Dio ha cercato di costruire forti relazioni con il suo popolo. Molto prima di inviare Suo Figlio sulla terra, Dio iniziò a rivelare Se stesso all’umanità in altri modi. Uno dei primi è stato condividere il suo nome personale.

YHWH era la forma originale del nome di Dio. È stato ricordato e venerato al punto da non essere nemmeno pronunciato. Durante il periodo ellenistico (approssimativamente dal 323 a.C. al 31 d.C.), gli ebrei osservarono la tradizione di non pronunciare YHWH, indicato come Tetragrammaton, perché considerato una parola troppo sacra.

Questo li ha portati a iniziare a sostituire altri nomi nella Scrittura scritta e nella preghiera parlata. Adonai, a volte pronunciato “adhonay”, era uno di quei nomi, come lo era Geova. Questo articolo esplorerà il significato, l’uso e il significato di Adonai nella Bibbia, nella storia e oggi.

Cosa significa “Adonai”?
La definizione di Adonai è “Signore, Signore o maestro”.

La parola è ciò che viene chiamato un plurale enfatico o un plurale di maestà. C’è un solo Dio, ma il plurale è usato come strumento letterario ebraico per enfatizzare, in questo caso, indicando la sovranità di Dio. Molti autori delle Scritture lo usavano come espressione di umile timore reverenziale, come in “O Signore, nostro Signore” o “O Dio, mio ​​Dio”.

Adonai accenna anche al concetto di proprietà e di essere l’amministratore di ciò che è posseduto. Ciò è confermato in tanti passaggi biblici che mostrano Dio non solo come nostro Maestro, ma anche protettore e provveditore.

“Ma assicurati di temere il SIGNORE e di servirlo fedelmente con tutto il tuo cuore; considera quali grandi cose ha fatto per te”. ( 1 Samuele 12:24 )

Dove è menzionato nella Bibbia questo nome ebraico di Dio?
Il nome Adonai e le sue varianti si trovano in più di 400 versetti in tutta la Parola di Dio.

Come afferma la definizione, l’uso può avere una qualità possessiva. In questo brano dell’Esodo, ad esempio, Dio chiamò Mosè per proclamare il suo nome personale mentre stava davanti al faraone. Allora tutti avrebbero saputo che Dio rivendicava gli ebrei come suo popolo.

Dio disse anche a Mosè: “Di ‘agli Israeliti:’ Il Signore, l’Iddio dei vostri padri, l’Iddio di Abramo, l’Iddio di Isacco e l’Iddio di Giacobbe, mi ha mandato a voi. Questo è il mio nome per sempre, il nome che mi chiamerai di generazione in generazione. “( Esodo 3:15 )

A volte, Adonai descrive il Dio che richiede giustizia per i suoi. Al profeta Isaia fu data questa visione dell’imminente punizione per il re d’Assiria per i suoi atti contro Israele.

Pertanto, il Signore, il Signore Onnipotente, manderà una malattia devastante sui suoi robusti guerrieri; sotto la sua pompa un fuoco si accenderà come una fiamma ardente. ( Isaia 10:16 )

Altre volte Adonai porta l’anello di lode. Il re Davide, insieme agli altri salmisti, si rallegrò nel riconoscere l’autorità di Dio e lo dichiarò con orgoglio.

Signore, nostro Signore, quanto è maestoso il tuo nome su tutta la terra! Hai posto la tua gloria nei cieli. ( Salmo 8: 1 )

Il Signore ha stabilito il suo trono nei cieli e il suo regno domina su tutto. ( Salmo 103: 19 )

Diverse varianti del nome Adonai appaiono nelle Scritture :

Adon (Signore) era la parola radice ebraica. In realtà era usato per gli uomini e gli angeli, oltre che per Dio.

Così Sarah rise tra sé e sé mentre pensava: “Dopo che sono esausta e il mio signore è vecchio, ora avrò questo piacere? ( Gen 18:12 )

Adonai (il SIGNORE) è diventato un sostituto ampiamente utilizzato per YHWY.

… Ho visto il SIGNORE, alto ed eccelso, seduto su un trono; e il vestito della sua veste riempiva il tempio. ( Isaia 6: 1 )

Adonai ha’adonim (il Signore dei signori) è una forte dichiarazione della natura eterna di Dio come governante.

Ringrazia il Signore dei signori: il suo amore dura per sempre. ( Salmo 136: 3 )

Anche Adonai Adonai (il Signore YHWH o il Signore Dio) afferma doppiamente la sovranità di Dio.

Poiché tu li hai scelti da tutte le nazioni del mondo come tua eredità, proprio come hai dichiarato tramite il tuo servitore Mosè quando tu, Sovrano Signore, hai fatto uscire i nostri padri dall’Egitto. ( 1 Re 8:53 )

Perché Adonai è un nome significativo per Dio
Non capiremo mai completamente Dio in questa vita, ma possiamo continuare a saperne di più su di Lui. Studiare alcuni dei suoi nomi personali è un modo prezioso per vedere i diversi aspetti del suo carattere. Quando li vediamo e li abbracciamo, entreremo in un rapporto più stretto con il nostro Padre celeste.

I nomi di Dio accentuano i tratti e offrono promesse per il nostro bene. Un esempio è Geova, che significa “Io sono” e parla della Sua eterna presenza. Promette di camminare con noi per tutta la vita.

Affinché gli uomini sappiano che tu, il cui nome solo è l’Eterno, sei l’Altissimo su tutta la terra. ( Salmo 83:18 KJV )

Un altro, El Shaddai , è tradotto come “Dio Onnipotente”, a significare il Suo potere di sostenerci. Promette di provvedere affinché i nostri bisogni siano pienamente soddisfatti.

Possa Dio Onnipotente benedirti e renderti fecondo e aumentare il tuo numero fino a diventare una comunità di popoli. Possa egli dare a te e ai tuoi discendenti la benedizione data ad Abramo … ( Genesi 28: 3-4 )

Adonai aggiunge un altro filo conduttore a questo arazzo: l’idea che Dio è padrone di tutto. La promessa è che sarà un buon amministratore di ciò che possiede, facendo funzionare le cose per il bene.

Mi ha detto: ‘Tu sei mio Figlio; oggi sono diventato tuo padre. Chiedimi e io renderò le nazioni la tua eredità, le estremità della Terra il tuo possesso. ‘ ( Salmo 2: 7-8 )

3 motivi per cui Dio è ancora Adonai oggi
L’idea di essere posseduti può evocare immagini di una persona che ne possiede un’altra, e quel tipo di schiavitù non ha posto nel mondo di oggi. Ma dobbiamo ricordare che il concetto di Adonai ha a che fare con la posizione di leadership di Dio nella nostra vita, non con l’oppressione.

La Scrittura dice chiaramente che Dio è sempre presente e che è ancora giustamente Signore su tutto. Dobbiamo sottometterci a Lui, il nostro buon Padre, non a nessun altro umano o idolo. La sua Parola ci insegna anche perché questo fa parte del miglior piano di Dio per noi.

1. Siamo creati per aver bisogno di Lui come nostro Maestro.

Si dice che in ognuno di noi ci sia un buco grande quanto un dio. Non è lì per farci sentire deboli e senza speranza, ma per condurci a Colui che può soddisfare quel bisogno. Cercare di riempirci in qualsiasi altro modo ci porterà solo al pericolo: cattivo giudizio, mancanza di sensibilità alla guida di Dio e, infine, arrendersi al peccato.

2. Dio è un buon Maestro.

Una verità sulla vita è che tutti alla fine servono qualcuno e noi abbiamo una scelta su chi sarà. Immagina di servire un padrone che ricambia la tua lealtà con amore incondizionato , conforto e abbondanti provviste. Questa è l’amorevole Signoria che Dio offre e non vogliamo perderla.

3. Gesù insegnò che Dio era il Suo Maestro.

Tante volte nel Suo ministero terreno, Gesù ha riconosciuto Dio come Adonai. Il Figlio venne volentieri sulla Terra in obbedienza a Suo Padre.

Non credi che io sono nel Padre e che il Padre è in me? Le parole che ti dico non le dico di mia propria autorità. Piuttosto, è il Padre, che vive in me, che sta facendo la sua opera. ( Giovanni 14:10 )

Gesù mostrò ai Suoi discepoli cosa significa essere completamente sottomessi a Dio come Maestro. Ha insegnato che seguendolo e arrendendoci a Dio, avremmo ricevuto grandi benedizioni.

Te l’ho detto in modo che la mia gioia possa essere in te e che la tua gioia possa essere completa. ( Giovanni 15:11 )

Una preghiera a Dio come il tuo Adonai
Gentile Padre Celeste , veniamo davanti a Te con cuore umile. Man mano che abbiamo imparato di più sul nome Adonai, ci ha ricordato il posto che desideri avere nella nostra vita, il posto che meriti. Y ou desiderio nostra sottomissione, di non essere un duro padrone sopra di noi, ma per essere il nostro amorevole Re. Chiedete la nostra obbedienza in modo da poterci portare benedizioni e riempirci di cose buone. Ci hai anche dato il Tuo unico Figlio come dimostrazione di come appare la Tua regola.

Aiutaci a vedere il significato più profondo di questo nome. Lascia che la nostra risposta ad esso non sia guidata da credenze errate, ma dalla verità della Tua Parola e dello Spirito Santo . Desideriamo portarti onore, Signore Dio, quindi preghiamo affinché la saggezza si sottometta con grazia al nostro meraviglioso Maestro.

Preghiamo tutto questo nel nome di Gesù. Amen.

Il nome Adonai è davvero un dono di Dio per noi, il suo popolo. È un promemoria rassicurante che Dio ha il controllo. Più lo riconosciamo come Adonai, più vedremo della sua bontà.

Quando gli permettiamo di correggerci, cresceremo in saggezza. Man mano che ci sottomettiamo al Suo governo, proveremo più gioia nel servire e pace nell’attesa. Lasciare che Dio sia il nostro Maestro ci avvicina alla Sua straordinaria Grazia.

Dico al Signore: “Tu sei il mio Signore; a parte te non ho niente di buono. ( Salmo 16: 2 )