Conversazione. “Io sono più grande del tuo peccato”

(Lettera piccola parla Dio. LETTERA GRANDE PARLA L’UOMO)

Sono il tuo Dio amore onnipotente. Come mai vivi lontano da me?
SAI MIO DIO IO SONO UN PECCATORE. QUALCHE ANNO FA PRIMA CHE TI CONOSCEVO IO HO LASCIATO MIA MOGLIE E SONO ANDATO A VIVERE CON UN’ALTRA DONNA. ORA NON MI SENTO DI AVVICINARMI A TE.
Ma tu non conosci il sacrificio di mio figlio Gesù che ha fatto sulla terra? Lui è stato crocifisso per tutti i peccati ed ha versato il suo sangue per la redenzione, per salvare ogni uomo.
SI, MIO DIO, IO CONOSCO IL SACRIFICIO DI GESU’. MA IO ADESSO NON SO COSA FARE. SAI IO SONO CATTOLICO E MI HANNO DETTO CHE NON POSSO FARE NEMMENO PIU’ LA COMUNIONE. NON SONO DEGNO DATO CHE HO SPEZZATO IL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO.

Tutto ciò che voi dite e fate su questa terra viene da voi e dai vostri pensieri. Voi decidete, voi giudicate, voi scrivete le regole. Ma io sono più grande di ogni tuo peccato ed oggi voglio che tu ritorni a me, oggi io voglio che tu ritorni a confidare in me.
DAVVERO VUOI CHE IO VENGA A TE? IO CHE HO COMMESSO UN COSI’ GRAVE PECCATO E HO VISSUTO PER ANNI LONTANO DA TE? IO SONO UN GRANDE PECCATORE, MA SPESSO HO COMMESSO QUESTI GRAVI PECCATI QUANDO NON TI CONOSCEVO MA ADESSO NON POSSO TORNARE PIU’ INDIETRO. VORREI VENIRE A TE CON TUTTO IL CUORE.
Io già ti vedo vicino a me. Ti sento vicino, ascolto ogni battito del tuo cuore. Non devi temere di nulla, io sono tuo padre di misericordia infinita e aspetto ogni uomo che ritorni a me. Giustifico soprattutto quegli uomini che non conoscono il mio amore ma mi addolorano tanto quegli uomini che pur conoscendo il mio amore trasgrediscono i miei comandi. Ma io perdono sempre, perdono tutti e voglio che tutti vivano un’amicizia con me in eterno.
GRAZIE MIO DIO. ADESSO SONO DAVVERO FELICE. SO CHE TU MI AMI. SO CHE PUR AVENDO FATTO GRAVI COLPE TU MI PERDONI E VUOI LA MIA AMICIZIA, VUOI CHE IO RITORNI A TE CON TUTTO IL CUORE. SAI ADESSO IO TRASMETTO IL TUO AMORE A TUTTI QUELLI CHE CONOSCO E VOGLIO CHE TUTTI SAPPIANO LA TUA BONTA’. CI SONO MOLTI UOMINI CHE PREDICANO LA TUA PAROLA MA CHIUDONO IL REGNO DEI CIELI AD ALTRI UOMINI DICENDO CHE IL NOSTRO PECCATO E’ GRAVE.
Tu devi ascoltare la tua coscienza. Io dimoro in te e ti parlo attraverso la tua anima. Non voglio che l’uomo, pur peccatore che sia, viva lontano da me, ma io sono pronto ad accogliere tutti. Come dissi per bocca del profeta “se i tuoi peccati fossero rossi come porpora diventeranno bianchi come la neve”. Io voglio che ogni uomo sia salvo ma deve venire a me pentito con tutto il cuore ed io cancello tutte le sue colpe anche se sono più numerose dei capelli del suo capo.
MIO DIO IO VENGO A TE E NON TI LASCIO MAI PIU’. NON MI RENDO CONTO, NEGLI ANNI PASSATI, PUR VIVENDO LONTANO DA TE COME HO COMMESSO TANTI COLPE. MA ORA VOGLIO ESSERTI FEDELE E VIVERE I TUOI COMANDI.
Sono io che governo il mondo e se a volte lascio che gli uomini facciano peccati gravi e solo per un motivo, dietro quel peccato loro possono conoscere il loro limite, la loro fragilità e io dietro quel peccato posso trarre ogni bene anche per loro. Molti giudicano e condannano i loro fratelli per le colpe che hanno commesso ma spesso dietro ogni colpa c’è un disegno di vita per un’anima. Voi non conoscete i miei pensieri, io sono onnipotente e pur lasciandovi liberi di agire guardo la vostra vita, seguo ogni vostro passo e intervengo sempre. Ora tu non temere vieni a me con tutto il cuore. Non dimenticare che la prima persona ad entrare nel Paradiso è stato un ladrone che si era pentito e sulla croce aveva pregato mio figlio Gesù con tutto il cuore.
GRAZIE MIO DIO. ORA IO CONOSCO LA TUA MISERICORDIA E VOGLIO DIFFONDERE QUESTO TUO MESSAGGIO A OGNI UOMO. TU SEI UN PADRE BUONO E DEGNO D’OGNI LODE. SONO MOLTO FELICE CHE ADESSO SONO UNITO A TE. TI RINGRAZIO.
Io che sono Dio e tutto posso spesso uso gli uomini come te. I più peccatori, i più insignificanti agli occhi degli uomini per diffondere la mia parola. Io sono più grande di ogni vostro peccato.

PENSIERO
Se ti trovi a vivere una situazione di grave peccato sappi che Dio ti aspetta. Non c’è peccato in questo mondo che possa allontanarti dal tuo padre celeste. Spesso Dio attraverso il tuo peccato può aprire porte che tu non immaginavi. Quindi non temere e qualsiasi sia la tua condizione ritorna a Dio con tutto il cuore. Proprio come è capitato all’uomo in questa conversazione. Gli uomini lo avevano escluso e chiuse le porte del cielo ma Dio lo ha accolto, perdonato e lo utilizzerà per diffondere la sua parola. “Dove abbonda il peccato ha sovrabbondato la grazia”.