Crea sito

Benessere: i migliori alimenti per il tuo cervello

Grasso: quello che una volta era il brutto figliastro del mondo dietetico viene ora annunciato come il salvatore dell’umanità. Okay, quindi forse questo sta portando le cose un po ‘troppo lontano. Ma il grasso offre grandi benefici ai nostri corpi e alle nostre menti. Continua a leggere per imparare come far funzionare il grasso per il tuo cervello.

Il grasso è davvero buono per il mio cervello?

Sì. Che ci crediate o no, il nostro cervello è composto per il 60% di grassi. Stando così le cose, non dovrebbe sorprendere il fatto che il nostro cervello abbia bisogno di grasso per funzionare correttamente. E anche se il cervello rappresenta una porzione così piccola del nostro peso corporeo, utilizza il 20 percento dell’energia metabolica del corpo.

Una buona alimentazione in generale è la chiave per mantenere un cervello sano (e mantenere il resto di te sano!). In effetti, gli studi dimostrano che la nutrizione influenza lo sviluppo e la funzione del cervello per tutta la vita. Alimentare il cervello con grasso, in particolare, incoraggia la chetosi, che fornisce energia al cervello e aiuta a proteggere dalle malattie del cervello, tra gli altri benefici per la salute. Una dieta ricca di grassi monoinsaturi può anche aumentare la produzione di acetilcolina, un neurotrasmettitore che svolge un ruolo importante nell’apprendimento e nella memoria.

I primi 3 grassi alimentari per una migliore salute del cervello

1. Grassi
polinsaturi I grassi polinsaturi contengono gli acidi grassi essenziali (EFA) omega-3 e omega-6. Il nostro cervello ha bisogno di questi grassi per funzionare correttamente (gli studi dimostrano anche che il consumo di elevate quantità di acidi grassi omega-3 è legato a tassi ridotti di depressione maggiore), ma i nostri corpi non sono in grado di produrli. Ciò significa che è importante includere queste fonti di grassi nelle nostre diete.

2. DHA
Acido grasso omega-3, DHA ha dimostrato di aiutare le funzioni cerebrali come la memoria, la capacità di parlare e le capacità motorie. L’aumento dei livelli dietetici di omega-3 ha dimostrato di aiutare a migliorare condizioni come depressione, disturbo bipolare e ADHD.

3. Grasso
saturo Il grasso saturo è in realtà uno dei componenti principali delle cellule cerebrali ed è quindi necessario per una sana funzione cerebrale. In uno studio, è stato scoperto che le persone che hanno mangiato più grassi saturi hanno ridotto del 36% il rischio di sviluppare demenza. I grassi saturi offrono anche benefici per il fegato e il sistema immunitario e aiutano a mantenere un corretto equilibrio ormonale.

Quali alimenti possono aiutare maggiormente il cervello a funzionare?

1. Salmone Il
salmone contiene elevate quantità di acidi grassi omega-3. Il salmone è meglio consumato al vapore o leggermente grigliato per preservare l’integrità degli omega-3. Se sei un fan del sushi, sei fortunato: gli Omega-3 sono presenti anche nel pesce crudo.

2. Avocado
I grassi monoinsaturi negli avocado favoriscono la funzione cerebrale e promuovono un flusso sanguigno sano — e un flusso sano di sangue al cervello significa un cervello altamente funzionale.

3. Noci Le
noci sono un’ottima fonte di grassi insaturi e vitamina E, che contribuiscono entrambi a migliorare il funzionamento del cervello. Anche mandorle, noci pecan e noci possono aiutare a proteggere dal declino cognitivo.

4. Uova intere Le
uova contengono sia grassi saturi che colina, che possono aumentare le capacità di memoria e la salute generale del cervello.

5. Olio d’oliva
Un grasso sano che può essere aggiunto a quasi tutti i pasti, l’olio d’oliva può aiutare a migliorare la memoria e proteggere dalla demenza e dal declino cognitivo.

6. Olio di cocco
Oltre a contenere i trigliceridi a catena media (MCT), che supportano la perdita di grasso e costruiscono tessuto muscolare magro, l’olio di cocco può aiutare a rigenerare e curare la funzione nervosa all’interno del cervello.

Il trucco per trovare un mezzo felice tra mangiare troppo e troppo poco grasso è quello di cercare fonti alimentari intere e non trasformate di grassi sani e mangiarli con moderazione. Abbracciando fonti sane di grasso, puoi aiutare a garantire una funzione cerebrale ottimale per gli anni a venire.