Crea sito

Benessere: 7 cose da sapere sugli alimenti biologici

Mi diverto sempre che produrre spargimento di sostanze chimiche tossiche sia chiamato “convenzionale”. La parola convenzionale significa “in accordo con ciò che viene generalmente fatto o creduto”.

Gli alimenti biologici, quelli coltivati ​​naturalmente senza l’uso di sostanze chimiche di sintesi, sono considerati “premium”, ma in realtà sono frutta e verdura come la natura li intendeva.

Man mano che sempre più persone apprendono gli effetti dannosi dei pesticidi e degli erbicidi sul nostro corpo e sul nostro pianeta, i cibi biologici stanno diventando più popolari che mai. Grazie a questo nuovo interesse, sono anche più ampiamente disponibili.

A parte il fatto che hanno un sapore migliore e riducono la tua esposizione a sostanze chimiche pericolose, ecco 7 fatti che scommetto che non sapevi sull’agricoltura biologica.

1. Tutta l’agricoltura era biologica fino agli anni ’20 : prima di allora, gli agricoltori utilizzavano mezzi naturali per controllare i parassiti e nutrire il suolo. Durante gli anni 1920, la ricerca si rivolse ai prodotti chimici, ma non fu in realtà fino agli anni ’50, dopo la seconda guerra mondiale, che i metodi di coltivazione cambiarono radicalmente verso la “nuova normalità” dove quasi tutto divenne coperto da sostanze chimiche.

All’incirca nello stesso periodo, un piccolo ma rumoroso gruppo di sostenitori che cercava un’alternativa ai nuovi metodi industriali iniziò il movimento organico. Negli anni ’70 e ’80 iniziarono ad apparire negozi di alimenti naturali e oggi sta diventando sempre più mainstream, con rivenditori di grandi scatole come Costco e Target che trasportano prodotti biologici.

2. Gli alimenti biologici sono più nutrienti: in un periodo di due anni, i ricercatori hanno acquistato mele, patate, grano, pere e mais dolci sia convenzionali che biologici. In base al peso, gli alimenti biologici presentavano tutti una percentuale significativamente maggiore di minerali rispetto alle loro controparti convenzionali, a volte più del doppio della quantità! Anche gli alimenti biologici erano circa il 25% più bassi di mercurio.

3. La certificazione biologica è costosa: il timbro verde e bianco USDA di approvazione biologica è un segnale visivo del fatto che il cibo è privo di sostanze chimiche di sintesi. Ma per molti piccoli agricoltori familiari, il costo per ottenere il sigillo ufficiale è troppo costoso, quindi anche se possono ancora scegliere di coltivare i loro raccolti in modo organico, non possono tecnicamente chiamarli “biologici”. Quando vai al mercato degli agricoltori, chiedi tu contadino come coltiva i suoi raccolti. Ma nel negozio di alimentari, attenersi ai cibi con il sigillo.

4. Tutti possono seguire una dieta biologica: una delle critiche popolari all’agricoltura biologica è che se fosse implementato universalmente, non saremmo in grado di produrre abbastanza cibo per soddisfare la domanda mondiale. Potrebbe essere vero che se tutti mangiassero solo carne biologica, potrebbe essere difficile per gli attuali agroalimentari tenere il passo.

Tuttavia, se le persone dovessero mangiare più piante, sicuramente potremmo produrre abbastanza frutta e verdura usando metodi biologici. È interessante notare che, in particolare, gli OGM convenzionali sono spesso giustificati dalle società chimiche perché presumibilmente “consentono agli agricoltori di produrre di più”. Ma, dopo 15 anni di utilizzo di colture OGM, il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti ha pubblicato un rapporto che ha scoperto che le aziende agricole OGM convenzionali hanno effettivamente prodotto raccolti minori rispetto alle aziende non OGM .

5. Il pesce biologico non è una cosa reale: mentre il sigillo biologico su frutta, verdura e carne aiuta i consumatori a fare scelte di acquisto più rapide, fai attenzione che quando si tratta di frutti di mare, non ci sono regolamenti o standard stabiliti per chiamare qualcosa di biologico. È più un termine di marketing, molto probabilmente usato per aumentare il prezzo del tuo pesce, senza molto per sostenerlo.

6. L’agricoltura convenzionale non è sostenibile: i pesticidi utilizzati nelle colture convenzionali sono progettati per uccidere piccoli insetti, ma grazie alla loro breve durata e alla rapida riproduzione, la maggior parte dei parassiti si evolve per sviluppare resistenza a un pesticida specifico nel giro di poche generazioni.

In una meta-analisi pubblicata nel 2013 su Nature Biotechnology , i ricercatori hanno scoperto che più parassiti stavano diventando resistenti alle colture geneticamente modificate convenzionali . Nel 2005, su 13 parassiti studiati, solo uno era resistente al pesticida nelle colture geneticamente modificate. Avanti veloce al 2012, solo 7 anni dopo, e solo 5 di quegli stessi 13 parassiti erano ancora resistenti. Ciò significa che le aziende chimiche devono continuamente proporre prodotti chimici nuovi e più potenti.

7. Meno dell’1% delle colture americane sono biologiche: nonostante la crescente popolarità dei prodotti biologici, solo lo 0,6% dei nostri prodotti è coltivato biologicamente .

In Europa, circa il 5,4% della loro terra agricola coltiva colture biologiche e quel numero continua ad aumentare ogni anno. Abbiamo ancora molta strada da fare per far spostare questo paese alle sue pratiche agricole e il modo migliore per farlo è votare con il tuo dollaro. Scegli organico quando possibile e pratico.

Scegli il biologico? In tal caso, commenta di seguito con i tuoi motivi.