Crea sito

15 alimenti per una buona salute dell’intestino


Confuso su cosa mangiare e cosa non mangiare? Con così tante informazioni online su un’alimentazione sana, può essere difficile essere sicuri di ciò che è meglio per un intestino sano.

Quindi ecco la nostra guida (in nessun ordine particolare) a cibi gustosi che sono anche buoni per i tuoi interni.

  1. Yogurt
    Lo yogurt vivo è un’ottima fonte di cosiddetti batteri amici, noti anche come probiotici. Cerca le versioni senza grassi e senza grassi e aggiungi la tua frutta per una gustosa colazione. Le bevande allo yogurt possono contenere un alto numero di batteri che fanno bene all’intestino, molto più di quanto si possa trovare in uno yogurt normale. Fai attenzione però perché possono avere un alto contenuto di zucchero.
  2. Kefir
    Questa bevanda allo yogurt probiotico viene prodotta fermentando il latte ed è ricca di batteri buoni. Nacque nella regione montuosa tra Asia ed Europa, così come la Russia e l’Asia centrale. È anche un’ottima aggiunta a frullati e zuppe, oppure puoi usarlo come base per condire l’insalata (aggiungi succo di limone e condimento).
  3. Miso
    Il miso è composto da semi di soia fermentati, oltre a orzo o riso, e contiene una varietà di chicche come batteri ed enzimi utili. Una pasta salata utilizzata in salse, condimenti e zuppe, può anche essere usata come marinata per salmone o tofu. È un alimento base della cucina giapponese e adatto se stai evitando i latticini. Vi è incertezza nella ricerca che i batteri raggiungano efficacemente l’intestino, tuttavia nelle regioni in cui il miso è una fonte di cibo di base la popolazione ha una migliore salute intestinale e meno malattie intestinali.

  1. Crauti
    Questo è cavolo tritato finemente che è stato fermentato. Questa grande fonte di probiotici, fibre e vitamine è meglio conosciuta come un piatto tedesco, ma esistono versioni nell’Europa centrale e orientale. Scegli un prodotto che non è stato sottaceto in aceto, in quanto non ha gli stessi benefici. È delizioso servito con salsicce e può essere economico e facile da preparare a casa.
  2. Kimchi
    Questa specialità coreana di verdure fermentate porta i benefici dei batteri probiotici insieme a vitamine e fibre. Usalo come contorno vivace con carne, insalata o uova. È così popolare che i coreani dicono “kimchi” nello stesso modo in cui noi diciamo “formaggio” quando fanno le loro foto.
  3. Lievito naturale
    Questo è molto di moda al momento, ma c’è una buona ragione per questo. Prodotto dalla fermentazione dell’impasto, è più digeribile del pane normale e la sua energia si rilascia lentamente. Fa anche toast fantastico.

  1. Mandorle
    Questi hanno buone proprietà probiotiche, il che significa che sono un piacere per i batteri intestinali: ricchi di fibre e ricchi di acidi grassi e polifenoli. Una manciata di mandorle fa uno spuntino eccellente quando ti senti peckish.
  2. Olio d’oliva
    I batteri e i microbi intestinali amano una dieta a base di acidi grassi e polifenoli. Questi si trovano nell’olio d’oliva. Gli studi hanno dimostrato che aiuta a ridurre l’infiammazione intestinale. Usalo per condire l’insalata o condiscilo sulle verdure cotte. Alcuni studi hanno anche scoperto che l’olio d’oliva è utile per alleviare i problemi di indigestione e può anche beneficiare il pancreas riducendo il suo fabbisogno di produzione di enzimi digestivi.
  3. Kombucha
    Sappiamo tutti che l’acqua è fondamentale per la salute dell’intestino, ma cos’altro si può bere? Il Kombucha è una bevanda fermentata di tè che si pensa abbia avuto origine in Manciuria, ricca di batteri probiotici buoni. Ha un sapore acuto e aceto e può essere usato da solo come bevanda rinfrescante o mescolato con frutta e spezie. È anche la base per ottimi cocktail.
  4. Piselli
    I batteri intestinali hanno bisogno di fibre per prosperare, quindi più frutta e verdura consumi meglio. I piselli sono pieni di fibra solubile e insolubile per aiutare a mantenere l’equilibrio del sistema. Aggiungi i piselli alle fritture, alle zuppe o alle insalate.
  5. Cavoletti di Bruxelles
    Molto più di una base festiva, contengono i tipi di fibre che piacciono ai batteri buoni e i composti di zolfo che aiutano a combattere i batteri malsani come H pylori. Soffriggere con aglio e pancetta per un delizioso contorno.
  6. Banane
    Uno degli snack più maneggevoli e più sani della natura, le banane sono piene del tipo di fibra di cui godono i batteri buoni. Contengono anche minerali sani.
  7. Formaggio Roquefort
    Il formaggio francese vivo, che cola e puzzolente darà una spinta ai tuoi batteri intestinali, ma lo mangerai con moderazione. Aggiungilo alle insalate o distribuiscilo sulla pasta madre. Sebbene non possiamo essere certi che tutti i batteri sopravvivono alla digestione per essere utili, si ritiene che altre proprietà aiutino a preservare alcuni batteri durante la digestione.
  8. Aglio
    L’aglio, con le sue proprietà antibatteriche e antifungine, può aiutare a tenere sotto controllo i batteri “cattivi” dell’intestino e aiutare a bilanciare il lievito nell’intestino. Usalo come aroma per piatti salati. Le proprietà dell’aglio fungono da fonte di combustibile per consentire ai batteri di svolgere meglio il loro lavoro, migliorando nel complesso la funzione intestinale.
  9. Zenzero
    Lo zenzero fresco può aiutare nella produzione di acido gastrico e stimola l’apparato digerente per mantenere il cibo in movimento attraverso l’intestino. Aggiungi zenzero fresco grattugiato a zuppe, stufati, frullati o fritture. Versa dell’acqua bollente sullo zenzero grattugiato per preparare un tè rinfrescante allo zenzero.