Questa preghiera di contemplazione ci ottiene grazie e liberazione dal maligno

Da recitare vicino al Volto Santo

CANTO INTRODUTTIVO

– Signore, sono qui ai tuoi piedi,
Signore voglio amare Te
– Signore, sono qui ai tuoi piedi,
Signore voglio amare Te

RIT: ACCOGLIMI, PERDONAMI, LA TUA GRAZIA INVOCO SU DI ME.
LIBERAMI, GUARISCIMI, E IN TE RISORTO PER SEMPRE IO VIVRO’

Signore, sono qui ai tuoi piedi, Signore chiedo forza a Te
Signore, sono qui ai tuoi piedi, Signore chiedo forza a Te
Signore, sono qui ai tuoi piedi, Signore dono il cuore a Te
Signore, sono qui ai tuoi piedi, Signore dono il cuore a Te
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spririto Santo. Amen

O Dio vieni a salvarmi. / Signore vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo,

come era in principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Vieni Santo Spirito (x 4 volte – cantato)

Vieni, o Spirito creatore, visita le nostre menti, riempi della tua grazia i cuori che hai creato.
O dolce consolatore, dono del Padre altissimo, acqua viva, fuoco, amore, santo crisma dell’anima. Dito della mano di Dio, promesso dal Salvatore, irradia i tuoi sette doni, suscita in noi la parola. Sii luce all’intelletto, fiamma ardente nel cuore, sana le nostre ferite col balsamo del tuo amore. Difendici dalnemico, reca in dono la pace, la tua guida invincibile ci preservi dal male. Luce d’eterna sapienza, svelaci il grande mistero di Dio Padre e del Figlio uniti in un solo Amore. Sia la gloria a Dio Padre al Figlio che è risorto e allo Spirito consolatore nei secoli senza fine. Amen.

Vieni Santo Spirito (x 4 volte – cantato)
Manda, o Padre, lo Spirito Santo alla tua Chiesa, e rinnova, il volto della terra.

Preghiamo:
O Dio, che hai istruito i tuoi fedeli, illuminando i loro cuori con la luce dello Spirito Santo, concedi a noi di avere nello stesso Spirito il gusto del bene e di godere sempre del suo conforto. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Contempliamo i 33 anni di vita di Gesù, tramite la recita del Santo Rosario, meditando la parola di Dio dopo l’enunciazione del mistero… lo recitiamo chiedendogli di guidarci alla scoperta del suo mistero per arrivare a contemplare e riparare gli oltraggi al suo Santo Volto. Chiediamo inoltre alla Vergine di prenderci per mano durante la recita di questo rosario dettato da Lei secondo le sue intenzioni come nei suoi messaggi di Medjugorie…

sette misteri verranno recitati alternando il solista con l’assemblea…

Primo Mistero:
Gesù nasce a Betlemme in una grotta. Preghiamo per la Pace

Canto al primo mistero

ADORATE MIO FIGLIO, ADORATE GESU’
APRITE IL VOSTRO CUORE, DONATE PACE AL MONDO

“Anche Giuseppe, che era della casa e della famiglia di Davide, dalla città di Nazaret e dalla Galilea salì in Giudea alla città di Davide, chiamata Betlemme, per farsi registrare insieme con Maria sua sposa, che era incinta. Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c’era posto per loro nell’albergo… L’angelo disse ai pastori: “Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è il Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia”. E su-bito apparve con l’angelo una moltitudine dell’esercito celeste che lodava Dio e diceva: “Gloria a Dio nel più alto dei cieli, e pace in terra agli uomini che egli ama”. (Lc 2,4-7.10-14)

5 Padre nostro, Gloria al Padre…
O Gesù, sii per noi forza e protezione!
Secondo Mistero:
Gesù aiutava e dava tutto ai poveri. Preghiamo per il Papa e per i Vescovi.

Canto al secondo mistero

Padre nostro ascoltaci, con il cuore ti preghiamo:
resta sempre accanto a noi, confidiamo in Te!
La Tua mano stendi sopra tutti i figli tuoi,
il Tuo regno venga in mezzo a noi,
il Tuo regno venga in mezzo a noi.
Per il pane d’ogni dì, per chi vive e per chi muore,
per chi piange in mezzo a noi, noi preghiamo te!
Per chi ha il cuore vuoto, per chi ormai non spera più,
per chi amore non ha visto mai,
per chi amore non ha visto mai.

“Il giorno cominciava a declinare e i Dodici gli si avvicinarono dicendo: “Congeda la folla, perché vada nei villaggi e nelle campagne dintorno per alloggiare e trovar cibo, poiché qui siamo in una zona deserta’. Gesù disse loro: ‘Dategli voi stessi da mangiare”. Ma essi risposero: “Non abbiamo che cinque pani e due pesci…” Allora Egli prese i cinque pani e i due pesci e, levati gli occhi al cielo, li benedisse, li spezzò e li diede ai discepoli perché li distribuissero alla folla. Tutti mangiarono e si saziarono e delle parti loro avanzate furono portate via dodici ceste”. (Lc 9,12-13.16-17)

5 Padre nostro, Gloria al Padre…
O Gesù, sii per noi forza e protezione!

Terzo Mistero:
Gesù si affidava totalmente al Padre ed eseguiva la sua volontà. Preghiamo per i consacrati

Canto al terzo mistero

Sono qui, conosco il tuo cuore, con acqua viva ti disseterò;
sono io, oggi cerco te, cuore a cuore ti parlerò,
nessun male più ti colpirà, il tuo Dio non dovrai temere.
Se la mia legge in te scriverò, al mio cuore ti fidanzerò
e mi adorerai in spirito e verità.

“Allora Gesù andò con loro in un podere, chiamato Getsémani, e disse ai discepoli: “Sedetevi qui, mentre io vado là a pregare. E presi con sé Pietro e i due figli di Zebedeo, cominciò a provare tristezza e angoscia. Disse loro: “La mia anima è triste fino alla morte; restate qui e vegliate con me”. E avanzatosi un poco, si prostrò con la faccia a terra e pregava dicendo. “Padre mio, se è possibile, passi da me questo calice! Però non come voglio io, ma come vuoi tu!”… E di nuovo, allontanatosi, pregava dicendo: “Padre mio, se questo calice non può passare da me senza che io lo beva, sia fatta la tua volontà”. E lasciatili, si allontanò di nuovo e pregò per la terza volta, ripetendo le stesse parole”. (Mt 26,36-39.42.44)
5 Padre nostro, Gloria al Padre…
O Gesù, sii per noi forza e protezione!

Quarto Mistero:
Gesù sapeva di dare la sua vita per noi e ha fatto questo senza obiezioni, perché ci ama. Preghiamo per le famiglie

Canto al quarto mistero

Accoglimi, Signore, secondo la Tua Parola.
Ed io lo so che Tu Signore in ogni tempo sarai con me .
Ti seguirò Signore secondo la Tua Parola.
Ed io lo so che in Te Signore la mia speranza si compirà.

“Gesù alzati gli occhi al cielo, disse: “Padre, è giunta l’ora, glorifica il Figlio tuo, perché il Figlio glorifichi te. Poiché tu gli hai dato potere sopra ogni essere umano, perché egli dia la vita eterna a tutti coloro che gli hai dato… per loro io consacro me stesso, perché siano anch’essi consacrati nella verità”. (Gv 17,1-2.19)
5 Padre nostro, Gloria al Padre…
O Gesù, sii per noi forza e protezione!

Quinto Mistero:
Gesù ha fatto della sua vita un sacrificio per noi. Preghiamo perché anche noi facciamo della nostra un sacrificio per Lui

Canto al quinto mistero

Amatevi fratelli come io ho amato voi,
avrete la mia gioia che nessuno vi toglierà!
AVREMO LA SUA GIOIA CHE NESSUNO CI TOGLIERA’
Vivete insieme uniti, come il Padre è unito a me.
Avrete la mia vita se l’Amore sarà con voi!
AVREMO LA SUA VITA SE L’AMORE SARA’ CON NOI

“Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se farete ciò che io vi comando”. (Gv 15,12-14)
5 Padre nostro, Gloria al Padre…
O Gesù, sii per noi forza e protezione!

Sesto Mistero:
La resurrezione di Gesù: preghiamo perché risorgano tutti i cuori.

Canto al sesto mistero

RIT.: SORGI GERUSALEMME, GUARDA AL TUO DIO TI LIBERERA’
SORGI GERUSALEMME:CHI TI HA DATO UN NOME TI CONSOLERA’
Deponi, o Gerusalemme, la veste dell’afflizione;
rivestiti dello splendore, gloria che viene da Dio.
Metti sul capo il diadema e il manto della giustizia,
Dio mostrerà il tuo splendore, la gloria del Salvatore

“Mentre le donne erano ancora incerte, ecco due uomini apparire vicino a loro in vesti sfolgoranti. Essendosi le donne impaurite e avendo chinato il volto a terra, essi dissero loro: “Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risuscitato. Ricordatevi come vi parlò quando era ancora in Galilea, dicendo che bisognava che il Figlio dell’uomo fosse consegnato in mano ai peccatori, che fosse crocifisso e risuscitasse il terzo giorno”. (Lc 24,4-7) “I settantadue tornarono pieni di gioia dicendo: “Signore, anche i demoni si sottomettono a noi nel tuo nome”. Egli disse: “lo vedevo satana cadere dal cielo come la folgore. Ecco, io vi ho dato il potere di camminare sopra i serpenti e gli scorpioni e sopra ogni potenza del nemico; nulla vi potrà danneggiare. Non rallegratevi però perché i demòni si sottomettono a voi; rallegratevi piuttosto che i vostri nomi sono scritti nei cieli”. (Lc 10,17-20)
5 Padre nostro, Gloria al Padre…
O Gesù, sii per noi forza e protezione!

Settimo Mistero:
L’Ascensione di Gesù al Cielo e l’effusione dello Spirito Santo. Preghiamo per la nuova effusione dello Spirito Santo

Canto al settimo mistero

Grande sei o mio Signor, Re in eterno resterai
L’anima mia riposa solo in Te, che mi perdoni e mi consoli.
Con Te voglio abitare o Re, con Te che siedi su nel ciel,
con Te che hai tutto ai piedi tuoi:
Tu sei l’amore, Tu sei Gesù il Re.

“Poi li condusse fuori verso Betania e, alzate le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e fu portato verso il cielo. Ed essi, dopo averlo adorato, tornarono a Gerusalemme con grande gioia; e stavano sempre nel tempio lodando Dio”. (Lc 24,50-63)
3 Padre nostro, Gloria al Padre…
O Gesù, sii per noi forza e protezione!

Contempliamo Gesù che manda lo Spirito Santo sugli apostoli, raccolti in preghiera con Maria.

Canto

Vieni Spirito di Dio, inondami d’amor, aiutami ad amar.
Vieni e dammi il tuo calor, infiamma questo cuor, insegnami ad amar.
RIT.: VIENI SPIRITO DI DIO,
RIEMPI IL MIO CUOR E LA MIA VITA.
VIENI SPIRITO D’AMOR, DIMORA IN ME, MARANATHA!
Dal profondo del mio cuor t’invoco nel dolor, ti prego: salvami.
Le mie pene dono a te, trasformale se vuoi in gloria tua Signor

“Mentre il giorno di Pentecoste stava per finire, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne all’improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo, e riempì tutta la casa dove si trovavano. Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro; ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro il potere di esprimersi”. (At 2,1-4)

7 Gloria al Padre…
O Gesù, sii per noi forza e protezione!

LITANIE DEL SS. NOME DI GESU’
Gesù, Figlio del Dio vivo,
Gesù, splendore del Padre .
Gesù, vera luce eterna
Gesù, re di gloria
Gesù, sole di giustizia
Gesù, figlio della Vergine Maria
Gesù, amabile
Gesù, ammirabile
Gesù, Dio forte
Gesù, padre del secolo futuro
Gesù, angelo del gran consiglio
Gesù, potentissimo
Gesù, pazientissimo
Gesù, obbedientissimo
Gesù, mite ed umile di cuore
Gesù, amante della castità
Gesù, che tanto ci ami .
Gesù, Dio della pace
Gesù, autore della vita
Gesù, esempio di ogni virtù
Gesù, che vuoi la nostra salvezza.
Gesù, nostro Dio
Gesù, nostro rifugio ..
Gesù, padre di ogni povero
Gesù, tesoro di ogni credente
Gesù, buon pastore
Gesù, vera luce
Gesù, eterna sapienza
Gesù, infinita bontà
Gesù, nostra via e nostra vita …
Gesù, gioia degli angeli
Gesù, re dei patriarchi
Gesù, maestro degli apostoli
Gesù, luce degli evangelisti
Gesù, fortezza dei martiri
Gesù, sostegno dei confessori
Gesù, purezza delle vergini
Gesù, corona di tutti i santi ..
Abbi pietà di noi
Sii a noi propizio
Sii a noi propizio
Perdonaci Gesù
Ascoltaci Gesù
Da ogni peccato
Dalla tua giustizia
Dalle insidie del maligno
Dallo spirito impuro
Dalla morte eterna
Dalla resistenza alle tue ispirazioni
Per il mistero della tua santa incarnazione
Per la tua nascita
Per la tua infanzia
Per la tua vita divina
Per il tuo lavoro
Per la tua agonia e per la tua passione
Per la tua croce e il tuo abbandono
Per le tue sofferenze
Per la tua morte e sepoltura
Per la tua resurrezione
Per la tua ascensione
Per averci dato la SS. Eucaristia
Per le tue gioie
Per la tua gloria
Liberaci Gesù
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
Perdonaci o Signore
Esaudiscici o Signore
Abbi pietà di noi

ACCOSTIAMOCI ORA ALLA CONTEMPLAZIONE PERSONALE…
Signor mio Gesù Cristo, che per l’amore che porti agli uomini, Te ne stai notte e giorno in questo Sacramento tutto pieno di pietà e di amore, aspettando, chiamando ed accogliendo tutti coloro che vengono a visitarti, io Ti credo presente nel Sacramento dell’Altare. Ti adoro nell’abisso del mio niente, e Ti ringrazio di quante grazie mi hai fatte; specialmente di avermi donato Te stesso in questo Sacramento, e di avermi data per Avvocata la tua Santissima Madre Maria e di avermi chiamato a visitarti in questa chiesa. Io saluto oggi il tuo amantissimo Cuore ed intendo salutarlo per tre fini: primo, in ringraziamento di questo gran dono; secondo, per compensarti di tutte le ingiurie, che hai ricevuto da tutti i tuoi nemici in questo Sacramento: terzo, intendo con questa visita adorarti in tutti i luoghi della terra, dove Tu sacramentato te ne stai meno riverito e più abbandonato. Gesù mio, io ti amo con tutto il cuore. Mi pento di aver per il passato tante volte disgustata la tua Bontà infinita. Propongo con la tua grazia di non offenderti più per l’avvenire: ed al presente, miserabile qual sono, io mi consacro tutto a Te: ti dono e rinunzio tutta la mia volontà, gli affetti, i desideri e tutte le cose mie. Da oggi in avanti fai di me e delle mie cose tutto quello che ti piace. Solo ti chiedo e voglio il tuo santo amore, la perseveranza finale e l’adempimento perfetto della tua volontà. Ti raccomando le anime del Purgatorio, specialmente le più devote del Santissimo Sacramento e di Maria Santissima. Ti raccomando ancora tutti i poveri peccatori. Unisco infine, Salvator mio caro, tutti gli affetti miei cogli affetti del tuo amorosissimo Cuore e così uniti li offro al tuo Eterno Padre, e lo prego in nome tuo, che per tuo amore li accetti e li esaudisca. Così sia.

Comunione spirituale
Gesù mio, credo che tu sei nel SS.mo Sacramento. Ti amo sopra ogni cosa e ti desidero nell’anima mia. Poiché ora non posso riceverti sacramentalmente, vieni almeno spiritualmente nel mio cuore.
(Si faccia una breve pausa in cui unirsi a Gesù).
Come già venuto io ti abbraccio e tutto mi unisco a te; non permettere che io mi abbia mai a separare da te.

Orazione
O Dio, che sotto il velo del grande Sacramento ci lasciasti il ricordo della Tua passione, ne concedi la grazia di venerare i sacri misteri del Corpo e del Tuo Sangue in tal guisa che sentiamo continuamente in noi l’effetto della Tua redenzione. Amen

Preghiamo

Gesù, io parto; qui ai tuoi piedi lascio il mio povero cuore unito ai serafini, che ti fanno devota corona. Non mi abbandonare, Gesù mio, nelle mie occupazioni giornaliere, ma illuminami, soccorrimi, difendimi; e fa’ che la tua Santa presenza non mi sfugga mai dalla mente. Intanto, benedicimi, o Gesù, come benedicesti un giorno i tuoi apostoli e discepoli prima di salire al cielo, e fa’ che questa benedizione scenda sopra di me, mi fortifichi in vita, mi difenda in morte e mi sia caparra di quella benedizione che darai a tutti gli eletti nel giorno del giudizio.

Canto alla riposizione

Tu sei la vite, noi i tuoi tralci, stringici forte a Te.
Tu sei la vite, noi i tuoi tralci, stringici forte a Te.
NEL TUO NOME NOI ANDREMO, IL TUO NOME PROCLAMEREMO,
ED IL MONDO RICONOSCERA’
CHE HAI IL POTERE DI GUARIRE E DI SALVAR
Tu sei la vite, noi i tuoi tralci, stringici forte a TE.

Consacrazione a Gesù per le mani di Maria

Consapevole della mia vocazione cristiana,
io rinnovo oggi nelle tue mani, o Maria,
gli impegni del mio Battesimo.
Rinuncio a Satana, alle sue seduzioni, alle sue opere;
e mi consacro a Gesù Cristo per portare con Lui la mia croce
nella fedeltà di ogni giorno alla volontà del Padre.
Alla presenza di tutta la Chiesa Ti riconosco per mia Madre e Sovrana.
A te offro e consacro la mia persona, la mia vita e il valore
delle mie buone opere passate, presenti e future.
Disponi di me e di quanto mi appartiene alla maggior gloria di Dio,
nel tempo e nell’eternità. Amen.

I commenti sono chiusi.