Preghiera del “Sigillo” al Sangue di Gesù per mettere il Nemico in fuga

“Sii prudente –
dice Gesù a Margherita in una missione difficile –
e segnati con il sigillo sempre”.

Lo chiede il Padre:
“Figlia Mia, … Il tuo Dio richiama i suoi figli all’attenzione del caos
che sta causando il demonio nel mondo…
Stiamo attenti agli attacchi del nemico e come ne vedono
l’intrufolamento nell’umore e nell’aggressività anche in chi si pone loro di fronte,
abbiano a fare il Sigillo.
Non serve tanto studio per ricordare tale preghiera, basta che usino la parola
“Nel Sangue di Cristo”, e quì sta la forza che allontana il nemico. Amen

Lo chiede Gesù:
“Ungetevi, benedite, sigillatevi, sigillate ogni cosa che vi serve per lavorare
e così scaccerete il malefico, nemico Mio da sempre”.

PREGHIERA DEL SIGILLO

NEL NOME SANTO DI GESU’
IO SIGILLO NEL SUO PREZIOSISSIMO SANGUE

Tutto il mio corpo dentro e fuori, la mia mente, il mio “cuore”, la mia volontà.
In particolare (dire la parte disturbata: testa, bocca dello stomaco, cuore, gola…)

NEL NOME DEL PADRE + (fare le croci col pollice)
DEL FIGLIO +
E DELLO SPIRITO SANTO + Amen!

Informazioni:
E’ preghiera fatta a Gesù perché ci ricopra con il Suo Sangue e metta così in fuga il Nemico.
A chi farlo? Può essere fatto su di noi e sugli altri.
E’ bene farlo spesso sui bambini.
E’ un atto d’amore farlo conoscere a quanti credono.
Quando farlo? E’ bene farlo spesso, in particolare quando ci sentiamo “disturbati”,
più nervosi e aggressivi.
Come farlo? I piccoli segni di croce si fanno con il pollice sulla persona, in particolare sulla parte “disturbata”. Quando si può, è bene usare olio esorcizzato o acqua esorcizzata.
Altri oggetti: possono essere sigillati anche gli “oggetti” che, come figli di Dio adoperiamo, l’ambiente in cui ci troviamo. Esempio: la casa, lo stanza, il letto, il telefono, il cibo, la macchina, il treno, l’ufficio, l’ambulatorio…
Tre segni di croce: perché così onoriamo le Tre Persone Divine:
IL PADRE, IL FIGLIO, LO SPIRITO SANTO.

I commenti sono chiusi.