Mercoledì in onore di San Giuseppe. Preghiere e pratiche

Il giorno di Mercoledì è particolarmente consacrato a San Giuseppe. I devoti del Santo procurino di non lasciarlo passare senza tributare i loro omaggi di preghiera e di culto al grande Patriarca. Le numerose grazie ottenute da quanti praticano tale devozione, stanno a testimoniare come San Giuseppe accetti e rimuneri questo filiale tributo.

Si raccomandano le seguenti pratiche: S. Messa con Comunione, preghiere in onore del Santo e preghiere per i morenti. Per le “preghiere” si può seguire la traccia indicata per le sette domeniche. Tornerà pure caro a San Giuseppe un segno esterno di devozione (per es. ornare il suo quadro, accendervi un lume) e, soprattutto, qualche opera buona (per es. visita ad un infermo, un’elemosina, una mortificazione, ecc.).

I. Sii benedetto, Padre mio San Giuseppe, gli angeli e i giusti ti riem-piano di lode, perché fosti scelto per essere l’ombra dell’Altissimo nel mistero dell’Incarnazione. Padre nostro

II. Sii benedetto, Padre mio San Giuseppe, i serafini, i santi e i giusti ti riempiano di lode per la buona sorte che tu avesti nell’essere scelto come padre dello stesso Dio. Padre nostro

III. Sii benedetto, Padre mio San Giuseppe, i troni, i santi e i giusti ti riempiano di lode, per il nome di Gesù che imponesti al Salvatore nella Circoncisione. Padre nostro

IV. Sii benedetto, Padre mio San Giuseppe, le dominazioni, i santi e i giusti ti riempiano di lode per la Presentazione di Gesù al Tempio. Padre nostro

V. Sii benedetto, Padre mio San Giuseppe, i cherubini, i santi e i giu-sti ti riempiano di lode, per le grandi fatiche che ti imponesti per salvare il Bambino divino dalle persecuzioni di Erode. Padre nostro

VI. Sii benedetto, Padre mio San Giuseppe, gli arcangeli, i santi e i giusti ti riempiano di lode, per i molti travagli che soffristi in Egitto per sovvenire alle necessità di Gesù e di Maria. Padre nostro

VII. Sii benedetto, Padre mio San Giuseppe, e desidero che le virtù e tutte le creature ti lodino, per 1’immenso dolore che provasti nel perde-re Gesù e per l’incomparabile gioia nel ritrovarlo al Tempio. Padre nostro

PREGHIERA FINALE
Gloriosissimo San Giuseppe, padre verginale di Gesù, vero sposo della Beata Vergine Maria, protettore dei poveri agonizzanti, confidando nella tua potente intercessione, Ti chiedo queste tre grazie:

la prima, di servire Gesù con quella diligenza e amore con le quali Tu lo servisti;

la seconda, di provare per Maria quella riveren-za e fiducia che Tu avesti;

la terza, che Gesù e Maria assistano alla mia morte come assistettero alla tua. Amen.

GIACULATORIE
Gesù, Giuseppe, Maria, vi dono il cuore e l’anima mia.

Gesù, Giuseppe, Maria, assistetemi nell’ultima agonia.

Gesù, Giuseppe e Maria, spiri in pace con voi l’anima mia.

Precedente Vangelo, Santo, preghiera del 21 Febbraio Successivo Preghiera da recitare contro ogni tipo di male