Medjugorje: “una luce nel mondo”. Dichiarazioni dell’inviato della Santa Sede

L’inviato della Santa Sede il Vescovo monsignor Henryk Hoser ha tenuto la sua prima conferenza stampa in riguardo alla pastorale a Medjugorje. Hoser ha avuto parole di elogio per Medjugorje infatti ha definito il luogo “una luce nel mondo d’oggi”. Hoser ha detto nella sua conferenza stampa che a Medjugorje si tengono con regolarità le celebrazioni eucaristiche, adorazione al Santissimo Sacramento, via Crucis ed ha visto una forte devozione al Santo Rosario definendola “una preghiera meditativa sui misteri della fede”.

Hoser ha avuto parole di elogio anche per i pellegrini dicendo “sono attratti sopratutto dalla scoperta di qualcosa di eccezionale, dall’atmosfera di pace interiore e di pace dei cuori, qui scoprono cosa significa qualcosa di sacro”. Ha aggiunto Hoser “qui la gente a Medjugorje riceve ciò che non ha nel luogo in cui vive, qui la gente sente la presenza di qualcosa di divino anche per mezzo della Santa Vergine Maria”.

Possiamo concludere che il Vescovo Hoser ha avuto parole di elogio per Medjugorje ricevendo il primo verdetto positivo e importante anche se Hoser ha sottolineato che lui non deve dare un verdetto in merito alle apparizioni, dove la Chiesa non si è ancora pronunciata, ma solo in merito alla pastorale.

Medjugorje è ormai una delle parrocchie più visitate al mondo con circa 2,5 milioni di fedeli che vengono da 80 paesi diversi.

Aspettiamo il verdetto di Papa Francesco in merito alle apparizioni dove dovrà valutare il lavoro fatto dalla Commissione con a capo il cardinale Ruini istituita da Benedetto XVI.

I commenti sono chiusi.